Capoterra e SS195.

[via in attesa della mia diretta streaming su Capoterra e su SS195] Buonanotte a tutti. In questo mese che entra, prometto di usare un minuto (sarò a La Maddalena Spiaggia, per fare il video e anche nell’ex Osservatorio di Poggio dei Pini) per descrivere la mia idea di Strada statale. Utilizziamo le nostre strade per andare a lavoro in sicurezza, e non per avere problemi causati dalla mancanza di manutenzione.

Annunci

Preciso che

[Diamo a Cesare ciò che è di Cesare] Riprendo questo post per chiarire due concetti cardine. E lo faccio qui perché è una questione sorta in questi spazi. Ho ricevuto un commento da un lettore che, a quanto pare, conosco abbastanza bene. Non per questo ho tollerato il suo modo di esprimersi. Ho deciso di non pubblicarlo poiché riguarda una situazione mia personale, anche se si parlava in generale. Continua a leggere “Preciso che”

Ricordando i Campi Scuola Gioventù Francescana – Laconi

Ecco la Laconi vista dal Castello #Aymerich Parco Aymerich – Laconi. Ho un pensiero bellissimo da ricordare. Non ricordo molto bene i vari passaggi ma, è un pensiero che mi viene proprio ora. Continua a leggere “Ricordando i Campi Scuola Gioventù Francescana – Laconi”

[Diamo a Cesare ciò che è di Cesare]

Io mi sto davvero facendo un fegato amaro. Uno di quelli che non auguro a nessuno. Ma siamo all’Università oppure alle Scuole Elementari? Dove non si faceva altro che farsi le “pernacchie” e prendersi in giro, pur di divertirsi. Continua a leggere “[Diamo a Cesare ciò che è di Cesare]”

12 aprile. Pensieri in circolo

Ho capito molto, in queste 10 ore, di passeggiate per Cagliari. Ho capito che non sono io il problema di tutto ciò: siete voi che non potete sopportare che, dall’anno scorso, sia cambiato in meglio. Voi avete delle colpe se io mi sto allontanando da voi. Ma non la dico. Dovete arrivarci voi. Io una la so: Gelosia! Punto e basta. Continua a leggere “12 aprile. Pensieri in circolo”

6 Aprile

“Caro primo figlio, da quando non sei più solo so che la tua vita è cambiata. Ecco, sappi che è cambiata anche la mia. Ed ho deciso di scriverti. Per tutte le volte che ti addormenti e lei ti sveglia piangendo. Per tutte le volte che tu, stanco di camminare, vorresti stare sul “tuo” passeggino e c’è lei. Per tutte le volte che al supermercato compro l’omogenizzato alla pera per lei e dimentico il latte per te. Continua a leggere “6 Aprile”