I giovani ricordano la figura di Paolo Borsellino a 25 anni dalla Strage di Via D’Amelio

Il 19 luglio 1992, a meno di due mesi dalla strage di Capaci, la mafia assassina Paolo Borsellino, in via Mariano D’Amelio, a Palermo. Con lui muoiono gli agenti della scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Studente brillante, magistrato attento, collega e amico di Giovanni Falcone con il quale collaborò nell’ambito del famoso maxiprocesso e condivise le intuizioni alla base della moderna antimafia……

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...